Hotel Ercolini e Savi

Regali Esclusivi

solo se prenoti da questo sito

IT - Risorse

IT - Risorse

Puccini Festival 2018

Sapevate che fu proprio per un desiderio espresso da Giacomo Puccini che nacque il Festival di Torre del Lago?
In una delle sue ultime lettere, scritta all’amico Giovacchino Forzano nel novembre 1924, Puccini scriveva infatti: “…Io vado sempre qui davanti e poi con la barca vado a cacciare i beccaccini… Ma una volta vorrei andare qui davanti ad ascoltare una mia opera all’aperto…”.

Nel 1930 (6 anni dopo la morte di Puccini), Forzano, memore di queste parole, diede inizio insieme a Pietro Mascagni – compagno di studi e di stanza del giovane Puccini – alle rappresentazioni dei capolavori pucciniani in riva al lago.

Ma la lettera indirizzata a Forzano è solo uno delle ultime manifestazioni d’amore che il Maestro dedica a Torre del Lago, che è sempre stata, per lui, un luogo in cui ritrovare la pace e la tranquillità indispensabili al suo estro creativo.

Tra Giacomo Puccini e Torre del Lago è amore a prima vista: il musicista si innamora subito del lago Massaciuccoli e del piccolo villaggio sulle sue rive, che lo accoglie addirittura con un comitato d’accoglienza al suo arrivo, nel 1891, nella piccola stazione ferroviaria.

Qui Puccini fonda il Club della Bohème con gli artisti locali e diviene ben presto uno degli attori principali della vita artistica locale: siamo alla fine dell’Ottocento, negli anni del grande fermento culturale che attraversa l’Europa senza risparmiare l’intera Toscana. Puccini non ne resta escluso, ma trova in questo luogo il punto d’incontro tra queste entusiastiche correnti di scambio culturale e le sensazioni pure offerte dal contatto con la natura ispiratrice.

Puccini vive a Torre del Lago per trent’anni, durante i quali coltiva le sue due più grandi passioni: la musica e la caccia. Compone qui, nella sua casa davanti al lago (originariamente una torre di guardia, da cui il nome Torre del Lago) da lui fatta ristrutturare, tutte le sue opere maggiori, tra cui la Tosca (1900), Madama Butterfly (1904), La Fanciulla del West (1910), La Rondine (1917) e Il Trittico(1918).

Nel 1921 si trasferisce a Viareggio, dove vive gli ultimi 3 anni della sua vita, ma è sepolto in una cappella costruita nella sua vecchia casa sul lago, insieme alla moglie e al figlio.

Il Festival Puccini esaudisce, ogni anno, il suo antico desiderio: le opere del Maestro vanno in scena sulle rive del lago da lui tanto amato, nel cuore della cittadina che, in suo onore, ha cambiato il suo nome in Torre del Lago Puccini.

 

Montecatini Opera Festival

Il Festival

Se l’importanza di una città si coglie anche dalla ricchezza e dal valore delle sue offerte culturali Montecatini Terme è senza dubbio un centro nevralgico.

Fin dall’Ottocento tutti i più grandi operisti italiani hanno scelto di soggiornare a Montecatini Terme per ritemprarsi nei celebri Bagni e ritrovare l’ispirazione e la loro musica ci ha aiutato a farci conoscere al mondo intero. Nel tempo la vita culturale e l’attività musicale della città hanno sempre mantenuto vitalità e ricchezza, confermando l’intrinseco legame tra passato e presente e facendo delle sue Terme luogo d’arte ed emozione. Nasce di qui l’idea originaria di costruire un festival identificativo della città, il cui obiettivo prioritario fosse la diffusione della cultura musicale e la valorizzazione del patrimonio culturale del nostro territorio, in particolare la grande tradizione lirica, offrendo la possibilità di conoscere una parte fondamentale della nostra storia anche presso le nuove generazioni ovvero il pubblico di domani. Interamente dedicato agli amanti dell’opera, Montecatini Opera Festival è realizzato dall’Associazione culturale Il Parnaso in collaborazione con il Comune di Montecatini Terme e le Terme spa.

Iniziato nel 1999 con una piccola stagione ha via via acquisito caratteri di ampliamento, solidità e crescita, diventando risorsa strategica di promozione turistica ai fini del rilancio della città anche a livello internazionale. Lungo e prestigioso è l’elenco di artisti di fama internazionale che sono venuti e pure “tornati”. Oggi ben radicato sul territorio e perfettamente inserito nel tessuto cittadino, il festival rientra ormai a pieno diritto nei circuiti della grande musica e gode di ottima salute. Ha infatti confermato nel tempo il successo ed il valore della sua offerta, riuscendo, nonostante il momento di grande difficoltà del sistema dello spettacolo e della cultura, ad incrementare le presenze, in controtendenza con altre realtà che da tempo affrontano invece un regime di crisi e di sofferenza progettuale. D’altro canto inalterata è rimasta la qualità oltre alla cura e l’attenzione con cui viene progettato e portato a termine ogni anche più piccolo dettaglio.

Artisti e programmi vengono scelti sulla base di precisi criteri ed i protagonisti della scena internazionale sono affiancati da giovani talenti in una formula ormai consolidata che segue alcuni semplici convincimenti:

– nessuno è insensibile alla bellezza della musica, anche la più difficile, purché gli venga presentata in modo adeguato;

– la musica non ha bisogno di traduzioni, con il suo linguaggio universale riesce a raggiungere le sfere emozionali più profonde e raggiunge tutti coloro che accettano di accoglierla;

– il talento di un’artista è direttamente proporzionale alla sua capacità di raggiungere con immediatezza il pubblico, pertanto elemento essenziale ai fini della divulgazione della cultura musicale; il suonatore che esce in frac sul palcoscenico con aria ispirata come se venisse dall’altro mondo non avvicina ma allontana.

Il festival sviluppa il proprio cartellone nell’arco di 7 mesi, da aprile a ottobre, utilizzando alcune delle locations più rappresentative della città quali l’Excelsior, vero gioiello di architettura e luogo ideale per fare musica “in intimità” come in un salotto di fine Ottocento e il Tettuccio, magnifico palcoscenico a cielo aperto che conserva intatto il fascino delle atmosfere che ispirarono i grandi compositori del passato.

Dal 2005 il festival ha una sua orchestra stabile che si avvale della collaborazione di artisti di fama internazionale: l’Orchestra Montecatini Opera Festival, costituita da musicisti già affermati come cameristi, come prime parti di importanti orchestre italiane o come docenti preso Conservatori e Accademie di perfezionamento. L’organico è duttile e si propone in varie formazioni. Ampio il repertorio, che va dal barocco al classicismo, fino alle più belle pagine di musica da camera del Novecento, con particolare attenzione alla divulgazione del melodramma italiano anche attraverso la riscoperta di spartiti inediti.

In un’ottica di apertura e sinergia con enti istituzionali e non, significativa e prestigiosa la collaborazione con la Fondazione Luciano Pavarotti, l’Arena di Verona e la Fondazione Pistoiese Promusica. Importante anche la collaborazione con l’Associazione Puccini Opera, l’Associazione Musicale Lucchese, gli Amici della Musica di Montecatini Terme e così pure l’ultima nata con Slow Food all’insegna dello stretto rapporto che lega la musica al cibo, entrambi mezzi straordinari d’incontro, condivisione e conoscenza.

 

“Quello che è l’amore per l’anima è l’appetito per il corpo.
Mangiare, amare, cantare, digerire sono i quattro atti di quell’opera comica che è  la vita”
Gioacchino Rossini

Carnevale di Viareggio

Corsi Mascherati

 

Viareggio, la capitale del Carnevale italiano dà appuntamento ai cinque grandi Corsi Mascherati 2018 sui Viali a mare. Per un mese, la città si trasforma nella fabbrica del divertimento tra sfilate di giganti di cartapesta, feste notturne, spettacoli pirotecnici, veglioni, rassegne teatrali, appuntamenti gastronomici e grandi eventi sportivi mondiali.

 

I CORSI MASCHERATI

Il triplice colpo di cannone è il segnale inequivocabile che a Viareggio inizia la festa. Sparato dal mare dà, ogni volta, il via alla sfilata dei carri. Come per magia i giganteschi mascheroni prendono vita tra movimenti, musica e balli. Uno spettacolo sempre nuovo, entusiasmante ed affascinante. Cinque i Grandi Corsi Mascherati, concentrati in un mese unico di grandi festeggiamenti.

 

CARNEVALE DI VIAREGGIO 2018

Grandi Corsi Mascherati

I giganteschi carri allegorici in cartapesta sfilano sui Viali a Mare

 

Sabato 27 gennaio - Ore 16,00

1° CORSO MASCHERATO serale DI APERTURA

Al termine Grande Spettacolo pirotecnico

 

Domenica 4 febbraio - Ore 15,00

2° CORSO MASCHERATO 

 

Domenica 11 febbraio - Ore 15,00

3° CORSO MASCHERATO

 

Martedì 13 febbraio - Ore 17,00

4° CORSO MASCHERATO notturno DEL MARTEDI’ GRASSO

 

Sabato 17 febbraio – Ore 17,00

5° CORSO MASCHERATO notturno

Al termine la proclamazione dei vincitori

Grande Spettacolo pirotecnico finale

Le Terme di Montecatini - Una lunga storia di benessere

Le Terme di Montecatini


Montecatini è da sempre una delle destinazioni principe in Italia per chi desidera passare dei giorni alle terme. Già gli Antichi Romani venivano qui per curarsi con le sue acque, secondo quanto riferisce Alessandro Bicchierai nel suo: "Dei Bagni di Montecatini" (1788) durante lavori di recupero furono infatti trovate nel cratere dele Terme Leopoldine alcune statuette votive romane.


Queste acque, ricche di sali minerali che rientrano nella tipologia salso-solfate-alcaline, sarebbero estremamente benefiche per i problemi legati all’intestino e al fegato. Le terme di Montecatini si suddividono in acque forti(Leopoldina), medie(Regina) e deboli (Tettuccio e Rinfresco). Oltre che per i bagni e i fanghi, sono acque ideali per le cure idropiniche, consistenti cioè nel bere abbondanti quantità di acqua.
I primi studi sull'utilizzo delle acque risalgono all'inizio del 1400 e sono ad opera del medico montecatinese Ugolino Simoni (1348-1425). Nel 1417 lo stesso Ugolino Simoni con l'opera "Tractatus de Balneis" decanta le proprietà miracolose del Bagno Nuovo (l'odierno Tettuccio) e per primo ne descrive con precisione le possibilità di utilizzo terapeutico.

Nel 15esimo secolo le terme si dotarono di impianti efficienti e da allora si registra un alto numero di turisti attratti dal loro potenziale benefico, o semplicemente dalla possibilità di farsi un bagno caldo nelle fredde giornate invernali.



Il famoso Parco termale racchiude in spazi verdi tutti gli stabilimenti dedicati alle Terme. Le Terme del Tettuccio sono le più antiche e ammirate: fatte costruire dal Granduca Leopoldo, sono costituite da ampi saloni e spazi decorati sontuosamente da numerosi artisti dei primi del novecento.
Le Terme Leopoldine sono invece della fine del Settecento e presentano un grande cratere termale di largo oltre 20 metri. Le sue acque sono le più calde e saranno senz’altro valorizzate dagli interventi architettonici in divenire diretti ad oggi dall’architetto di fama internazionale Fuksas.
Le Terme Excelsior sono accolte da uno splendido edificio di inizio Novecento: qui si trova uno dei centri benessere migliori di Montecatini, che offre fanghi e terapie a base di acque termali, massaggi, trattamenti per la bellezza e la cura del corpo.


Trasformate in un centro termale assolutamente innovativo, le Terme Redi, oltre alle piscine termali offrono trattamenti di fango balneoterapia, massaggi, cure inalatorie e fisioterapia.


A queste si aggiungono altri centri termali, come le Terme Tamerici, Grocco, La Salute e La Torretta. Per saperne di più sul vostro soggiorno alle terme di Montecatini seguite il nostro itinerario.

San Valentino a Montecatini Terme

San Valentino a Montecatini Terme

San Valentino è la festa che gli tutti innamorati attendono per far felice il proprio partner e celebrare la gioia di stare insieme.

Ecco perchè invece del solito regalo, puntate su una sorpresa davvero originale e, soprattutto, esclusiva per trascorrere il San Valentino a Montecatini Terme.

Una fuga d’amore in Toscana è il modo migliore per prendersi cura del proprio partner, tanto più se si sceglie una destinazione capace di garantire un’alta qualità dei servizi come Montecatini Terme.

L’Hotel Ercolini e Savi ha una lunga tradizione di ospitalità e un’ottima cucina e l’amore, si sa, è meglio prenderlo per la gola.

Concedetevi una pausa dalla frenesia dela vita quotidiana per alimentare l’amore: è senza dubbio il modo migliore per trascorrere insieme la festa di San Valentino a Montecatini Terme.

Dedicare un’intera giornata di attenzioni alla persona amata in un ambiente accogliente e sofisticato per assaporare insieme intensi momenti di relax è un’esperienza di coppia indimenticabile.

San Valentino a Montecatini Terme significa relax, romantiche passeggiate nello scenario di splendidi edifici in stile Liberty e una rocca da cui, nei giorni limpidi potrete lasciar andare lo sguardo fino al mar Tirreno.

Hotel Lucca Comics

Il miglior Hotel Lucca Comics? Cercalo a Montecatini Terme!

Alberghi pieni e prezzi alle stelle: la scelta migliore per dormire è quella di prenotare un hotel Lucca Comics fuori città

Ercolini & Savi è il miglior hotel per seguire Lucca Comics & Games, l’originale manifestazione che ogni anno richiama in città migliaia di appassionati del mondo dei giochi e dei fumetti.

Il Festival internazionale del Fumetto, del Cinema d’Animazione, dell’Illustrazione e del Gioco, nato nel 1993, si è nel tempo affermato come uno degli appuntamenti più importanti del settore, sia nel panorama italiano che a livello internazionale.

Tra i tanti eventi in programma, il più atteso è la sfilata dei cosplayer per le vie del centro cittadino, ossia degli appassionati che indossano costumi rappresentati personaggi del mondo dei fumetti e dei manga giapponesi, trasformando Lucca nel colossale scenario di un cartone animato vivente.

Durante la manifestazione, tuttavia, può risultare particolarmente difficile trovare un alloggio a prezzi convenienti, soprattutto nel caso non si sia provveduto a prenotarlo con mesi di anticipo.

Soggiornare in un hotel fuori città, avvalendosi dei mezzi pubblici per raggiungere la manifestazione, può risultare la scelta migliore, tanto più se la scelta ricade su un albergo vicino alla stazione come nel caso dell’Ercolini e Savi a Montecatini Terme, distante solo 20 minuti da Lucca.

L'albergo riserva una speciale sorpresa a tutti gli ospiti cosplayers: per scoprirla non vi resta che prenotare il vostro hotel Lucca Comics e partire!

Weekend benessere a Montecatini Terme

Weekend benessere a Montecatini Terme

Le proprietà benefiche delle acque termali di Montecatini Terme sono note fin dall’epoca degli Antichi Romani.

La composizione minerale del tipo salso-solfato-alcalino rende infatti queste acque altamente.

Durante un weekend benessere a Montecatini si possono effettuare sia trattamenti esterni, quali bagni, fanghi e massaggi, che terapie idropiniche, ossia bere l’acqua per depurare fegato e intestino.

Gli stabilimenti, convenzionati con il SSN, si trovano all’interno di un grande Parco termale nel centro della città e oltre a garantire cure mirate per le varie patologie, offrono massaggi, trattamenti estetici e percorsi benessere.

E dopo una giornata alle Terme, un weekend benessere a Montecatini offre ancora molte sorprese: la città ospita le boutique dei più esclusivi nomi della moda e la vista dall’alto della città medievale, da raggiungere con la più antica funicolare al mondo ancora in funzione, vale assolutamente una visita.

Hotel 4 stelle a Montecatini Terme

Ercolini e Savi Hotel 4 stelle a Montecatini Terme

Ercolini e Savi non è semplicemente un hotel 4 stelle a Montecatini Terme, ma un vero e proprio gioiello di Art Nouveau che ha mantenuto intatta la maestosa struttura Stile Liberty che all’inizio del ‘900 rese famosa Montecatini in tutta Italia.

Questa ridente cittadina situata nel cuore della Toscana, tra le province di Lucca e Pisa, infatti, deve la sua originale urbanistica all’apporto di importanti artisti che vi soggiornarono nei primi anni ‘20.

Questo hotel 4 stelle a Montecatini, da poco ristrutturato, conserva all’interno del palazzo storico in cui si trova la maestosità di spazi pensati per i lunghi soggiorni alle Terme di cui la città è ricca.

Per scoprire la capitale dell’arte moderna nel XX secolo, visitare le boutique del centro o per un soggiorno di puro relax alle Terme, la scelta di questo hotel 4 stelle a Montecatini Termesaprà piacevolmete sorprendervi.

Prenota Chiama Email